L’asilo nido Hakuna Matata e il centro di ricerca MD/Next City Lab|Smart & Ethic del Dipartimento di Architettura e Design dell’Università di Ferrara insieme per condurre la ricerca “spazi, pedagogia e nuove tecnologie per migliorare la qualità della vita di bimbi e famiglie”

La Cooperativa Sociale Minerva ONLUS sta conducendo, in convenzione con il centro di ricerca MD/Next City Lab|Smart & Ethic del Dipartimento di Architettura e Design dell’Università di Ferrara, una ricerca dal titolo “La scuola dell’infanzia soggetto al centro di nuove forme di comunità. Un cluster per la condivisione di spazi e risorse fra nido e coworking per giovani genitori”, con il coordinamento scientifico del Prof. Arch. Gabriele Lelli e dell’Arch. Gianluca Cristoforetti.

Lo studio indaga il tema dei cambiamenti degli spazi educativi per l’infanzia in relazione alla rivoluzione digitale e agli strumenti pedagogici esistenti, con particolare attenzione alle caratteristiche fisiche e immateriali dell’ambiente, attraverso il progetto di spazi intelligenti per le diverse esigenze di bambini e genitori, l’uso della sussidiarietà e di meccanismi social come strumenti per offrire più servizi e migliorare la qualità della vita delle famiglie.

L’obiettivo è sperimentare nuovi spazi adatti ai contenuti dell’innovazione, attraverso la definizione di un modello di relazione con lo spazio esterno, un modello di condivisione di spazi e tempi con luoghi di coworking per i genitori, un modello di spazio per l’apprendimento polisensoriale, un modello di flessibilità e un modello di sicurezza.

Partendo da una riflessione sull’asilo nido come soggetto capace di configurare nuove forme di comunità, si determina un modello innovativo di rapporto fra spazi dell’apprendimento e spazi di lavoro per i genitori. Un cluster che definisce una modalità di condivisione di risorse e valori fra genitori (anche in ambiti di coworking-sharing), nonni e figli, da proporre nella scuola dell’infanzia, utilizzando la tecnologia come infrastruttura abilitante politiche di comunità e logiche di sussidiarietà e l’impresa sociale come soggetto aggregante.

Questo permette di definire maggiore permeabilità e cooperazione fra l’attività interna al nido, l’ambiente esterno e le famiglie, favorendo uno scambio e definendo nuovi modelli di relazione fra bambino – educatrici – genitore, innovativi non solo all’interno del nido, ma anche dal punto di vista urbano e sociale, grazie ad un miglioramento dei servizi dell’asilo, al principio della sussidiarietà e all’accelerazione dello stesso apportata dalla tecnologia.

La creazione di una rete fra cooperazione e impresa sociale viene applicata attraverso la definizione di un concept e l’elaborazione di un layout di intervento nelle strutture della Cooperativa Minerva ONLUS – Asilo Nido Hakuna Matata, costruendo un modello innovativo architettura – tecnologia – educazione, in cui l’applicazione dei tradizionali metodi pedagogici sia aumentata dall’utilizzo di nuove tecnologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *